Novità sul progetto

Provincia Vibo Valentia

Visita d'ispezione con l'assessore provinciale Antonio Carchedi

Nella giornata odierna ho partecipato con l'Ing. Antonio Carchedi assessore per le infrastrutture alla provincia di Vibo all'ispezione delle locazioni individuate per la prima fase d'intervento che, ricordo, sono le seguenti:
  • Rotatoria Angitola: in questo intervento le criticità evidenziate sono di natura burocratica piuttosto che tecnica, dovendo appurare la proprietà e le possibilità di acquisizione dei terreni che dovranno essere attraversati dal nuovo braccio della rotatoria, dal parcheggio e dalla stazione.
  • Pizzo Marinella FS: rapido passaggio dove non si sono evidenziate particolari criticità, essendo largo il territorio che potrebbe ospitare la stazione e quindi improbabile l'indisponibilità di tutti i terrori possibili.
  • Pizzo S.Francesco F.S.: ispezione approfondita della situazione con evidenziazione di tre possibili piattaforme da dove far scendere le discenderia verso la stazione sotterranea. La prima sarebbe sulla piazza prospiciente la chiesa di San Francesco, la seconda su un piccolo supporto dove è ora presente una fontana, la terza dove è presente una statua ai martiri. La discenderia potrebbe invece essere realizzata prevalentemente in superficie su terreni demaniali nella profonda insenatura per il solo percorsi di approccio ala stazione sotterraneo. Qui quindi i problemi sono eminentemente tecnici, piuttosto che burocratici.
mergeTrain

Incontro in provincia

Questa mattina si è tenuto un nuovo incontro del sottoscritto con l'amministrazione provinciale. In tale ambito si è concordato sull'interesse suscitato da ciascuno degli interventi, compensato dall'impossibilità di realizzarli in blocco per ovvi problemi di finanziamento e tecnici. SI è quindi deciso di porre come interventi prioritari di prima fase, concordando siano essi propedeutici alla maggior parte degli altri interventi: Pizzo Angitola FS, Pizzo Marinalla FS e Pizzo S.Francesco FS, quest'ultima l'intervento più complesso a causa della necessità di realizzare la stazione in galleria, essendo in quel tratto la ferrovia ingrottata.
Allo scopo di meglio comprendere la situazione, in un prossimo fine settimana terremo una ricognizione sui territori in oggetto degli interventi.