Salvatore Solano | Il Blog degli interventi nel progetto

Novità sul progetto

Spinta propulsiva dell'amministrazione provinciale Solano esaurita

Sono spiacente di informare che anche la spinta propulsiva del presidente Salvatore Solano per il progetto di sviluppo delle infrastrutture sostenibili Vibonesi si è del tutto esaurita. In aggiunta ad aver detto di aver scherzato e che il progetto delle stazioni non fa parte del progetto sottomesso ai CIS e che il tema è di interesse della regione, oggi, a fronte di mie contestazioni e richieste di chiarimento mi ha addirittura bloccato su Facebook per impedirmi di leggere i post della provincia e in particolare commentare le evidenti notizie del tutto opinabili e continuare a sollecitare risposte pubbliche. Ovviamente chi ha ancora contatti con Solano può cercare di capire cosa gli sia successo, francamente 5 mesi di attenzione entusiastica, promesse, ispezioni, progettualità ecc. ecc. e poi in una settimana notizia che si era scherzato e subito blocco su Facebook. Non è ciò sembri segno di grande stabilità mentale, certo con le esperienze commissariali sembra essere questa una sindrome piuttosto diffusa.

Straordinaria rivelazione del presidente Salvatore Solano

In uno straordinario atto di resipiscenza, il presidente Salvatore Solano mi ha rivelato nell'ultima comunicazione telefonica e nonostante quanto abbia giurato e spergiurato negli ultimi 5 mesi, che le nuove stazioni non fanno parte del piano CIS e per esse serve piuttosto l'intervento, indovinate di chi?, della regione! Ora peraltro in amministrazione provvisoria e che anche prima non dava segni di vita dal punto di vista delle infrastrutture.

L'unica speranza è che si sia manifestato così per levarmisi di torno, altrimenti ci troveremo solo con qualche strada asfaltata e via del caffè, della fede o di qualche altra utilità, difficilmente raggiungibile, e i veri interventi qualificanti a babbo morto.

Protocollata richiesta per rotatoria Angitola da parte del comune di Pizzo

È stata inaspettatamente protocollata dalla commissione straordinaria del comune di Pizzo sotto la guida del commissario Antonio Reppucci la richiesta per la Rotatoria Angitola indirizzata alla provincia di Vibo Valentia allo scopo di superare i problemi di forte traffico occasionali. Ciò per una volta anticipando il ricorrente articolo di Rosaria Marrella sui vigili che non ci sono: senza peraltro mai aver spiegato a cosa servirebbero, visto che o fanno passare la SS 522 e si blocca la SS 18 o viceversa come ora.

IMG_0653 2
Il post con i commenti è accessibile su Facebook a:
https://www.facebook.com/comunedipizzo/photos/a.126300712354212/174179737566309/?type=3&theater

Forse la settimana decisiva per la provincia

Dopo ben due rinvii il 10 Luglio e il 17 Luglio in cui era stata annunciata la conferenza di presentazione del progetto che potrebbe includere alcuni degli interventi sostenuti da questo sito, questa che si apre dovrebbe essere la settimana decisiva perché si tenga, o in cui venga almeno comunicata la data. Non mancherò di informarvi allorché verrà emanata l'apposita comunicazione istituzionale, come è stato promesso.

Incontro in provincia

Questa mattina si è tenuto un nuovo incontro del sottoscritto con l'amministrazione provinciale. In tale ambito si è concordato sull'interesse suscitato da ciascuno degli interventi, compensato dall'impossibilità di realizzarli in blocco per ovvi problemi di finanziamento e tecnici. Si è quindi deciso di porre come interventi prioritari di prima fase, concordando siano essi propedeutici alla maggior parte degli altri interventi: Pizzo Angitola FS, Pizzo Marinalla FS e Pizzo S.Francesco FS, quest'ultimo l'intervento più complesso a causa della necessità di realizzare la stazione in galleria, essendo in quel tratto la ferrovia ingrottata.
Allo scopo di meglio comprendere la situazione, in un prossimo fine settimana terremo una ricognizione sui territori in oggetto degli interventi.

Incontro con il presidente della provincia Solano

83DE7EA3-80EC-4531-8300-EC8A4E329BB1_1_105_c
Nella giornata odierna ho avuto il piacere di incontrare in provincia il presidente Salvatore Solano per presentare il progetto. In tale occasione il presidente mi ha presentato il suo piano di sviluppo per la zona delle pre-serre che fortunatamente si combina perfettamente con gli interventi del progetto per quanto riguarda le stazioni di testa degli impianti di risalita. Ho avuto quindi modo di riportargli il caso di Kandersteg in Svizzera nella cui valle turisti, anche anziani, possono arrivare in treno all'imboccatura della galleria, salire in cima con un impianto di risalita, percorrere un tratto in quota a piedi dove sono presenti ristoranti e negozi caratteristici, per poi scendere dall'altro lato e prendere il treno per tornare a casa.
Possiamo visualizzare la stessa situazione nel Vibonese forse con turisti che salgono a Paravati da Mileto FS e dopo un lungo cammino in quota, transitando per le stazioni di testa degli impianti di risalita a Vibo e al Popilia, scendono infine all'Angitola per tornare a Lamezia in treno.
Il progetto provinciale riguarda la realizzazione di un piano CIS da sottomettere per il finanziamento raccogliendo le istanze dei comuni, in cui sarebbero anche inseriti alcun progetti di questo sito.