Abbonati per email al blog di Pizzo Marinella FS

Petrolmafie | Il Blog degli interventi sul progetto

Il blog di Pizzo Marinella FS

Novità sul progetto

January 2024
July 2023
May 2023
April 2023
March 2023
December 2022
August 2022
June 2022
May 2022
April 2022
February 2022
November 2021
October 2021
September 2021
August 2021
July 2021
June 2021
May 2021
April 2021
March 2021
February 2021
January 2021
December 2020
November 2020
October 2020
September 2020
August 2020
July 2020
May 2020
March 2020
February 2020
October 2019
July 2019
June 2019
May 2019

Elezione in provincia vibonese che si complica

Come piuttosto immaginabile la procura ha ravvisato come non poteva essere che Salvatore Solano e suo cugino fossero gli unici operatori malevoli del processo per l'elezione in provincia del primo, mentre i diversi amministratori vibonesi fossero delle sorti di Biancaneve che hanno subito la prevaricazione temendo addirittura di denunciarla e non parte attiva in attesa evidente di benefici futuri.

https://www.quotidianodelsud.it/calabria/vibo-valentia/cronache/giudiziaria/2021/10/19/petrolmafiesi-allegerisce-la-posizione-del-presidente-della-provincia-di-vibo/

Responsabilità giudiziarie che si estendono per il cugino di Solano

Il coinvolgimento della famiglia del presidente Salvatore Solano (non indagato, come dicono loro) nelle inchieste della magistratura si estende oltre modo.
Abbiamo già detto questa mattina come non dovrebbe essere la magistratura a sancire quando dei comportamenti come quelli di Solano non sono accettabili, ma se non si manifesta un atto di indignazione da parte dei cittadini che sono stati espropriati della rappresentanza da parte di soggetti come il cugino
D'Amico che vengono considerati integrali alla 'ndrangheta, davvero non vedo un'altra opzione per risolvere l'indecente questione a cui tutti i cittadini Vibonesi sono sottoposti!

Di lato possiamo osservare come non a tutti sia andata male come a
Pino d'Amico riguardo le strade, con l'ingrata elemosina promessa dal cugino Solano di 6000€ per la sua stradina, successivamente (per evitare querele) all'importante supporto elettorale ricevuto.
Infatti si legge del ben più furbo
Andrea Mantella:

<Tangenziale Est di Vibo Valentia, inizialmente la ditta aggiudicataria era quella dei Restuccia. Successivamente i lavori sono stati affidati alla ditta di Prestanicola Giuseppe che ricopriva lo stesso ruolo dei Restuccia, sempre a favore di Mancuso. Io mi sono arricchito con tale Tangenziale e sono andato a parlarne personalmente con Ottavio Bruni, ossia il presidente della Provincia di Vibo, pure lui massone>>

Rinascita Scott, tre politici e un ex magistrato accusati dal pentito Mantella

I grandiosi affari tentati dai Mancuso e dal cugino di Solano

I grandiosi affari tentati dai Mancuso e dal cugino di Solano per cercare di profittare dell'ossessione calabrese per le strade contro le ferrovie.
Tutto senza riflettere che i soldi ce li avevano solo loro ed era vano cercare di spillarli dalle amministrazioni locali, già depredate da tempo, e ora in dissesto, come la provincia di Vibo coi suoi miseri 6000€ disponibili!

Petrolmafie, le ambizioni dei Mancuso e “l'affare impossibile” con i kazaki e la Rompetrol

Le petrolmafie passano dalla Svizzera

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie per memorizzare informazione assolutamente anonime per registrare le vostre visite e facilitare l'accesso al sito.
Può acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie accettando questa informativa, oppure cliccare indietro sul browser, in caso contrario.

Abbonati al blog di Pizzo Marinella FS